time-731110_960_720

Molto spesso non si presta attenzione a quanto l’ organismo e la nostra persona abbia bisogno di cure ed attenzioni. Manca la consapevolezza di quello che facciamo, di come stiamo, forse perche’ troppo indaffarati, di corsa, le giornate volano veloci, tanti , tantissimi impegni; la casa, il lavoro, la spesa,  i figli , le bollette , le scadenze, e la lista va avanti all’ infinito.

Ma quando cominciamo a prestare attenzione a noi stessi? Ai nostri gesti e le nostre abitudini? Probabilmente lo facciamo quando iniziamo a sentire quel qualcosa che non va, avvertiamo un disagio, un segnale di malessere. Questo ovviamente non va bene….dobbiamo FERMARCI prima , prima del segnale. E allora…beviamo? Quanto beviamo? cosa beviamo? Cosa abbiamo mangiato e in che modo lo facciamo? Riposiamo? Quanto dormiamo mediamente? Riusciamo a rilassarci? E il tempo per noi?  Ridiamo? Che periodo stiamo attraversando?

Andare avanti come dei treni, facendo finta che vada tutto bene, non risolvera’ il problema, e non bastera’ neanche semplicemente volerlo…..bisogna fermarsi, agire, cambiare, per cui iniziamo a rallentare , (non ce ne fara’ una colpa nessuno) e stiamo piu’ attenti, perche’ tutti i giorni sabotiamo il nostro benessere un po’ per volta senza nemmeno rendercene conto ; aggrediamo e trascuriamo il nostro corpo, pensando che in fondo se fin’ ora e’ andato bene  non succedera’ nulla, per cui spesso disidratazione, alimentazione sbagliata, cattive abitudini, sonno non ristoratore, postura scorretta , assenza di attivita’ fisica, scarsa attenzione all’ importanza dello stato emotivo, sono tutti fattori che possono influenzare in modo significativo e negativamente la tua energia , l’ equilibrio e il benessere. Pensaci un momento soltanto…. Non hai voglia di sentirti bene, energico, positivo, e  affrontare le giornate carico ? Ricordiamoci che consapevolezza e rispetto del nostro corpo , e adeguati cambiamenti sono le armi vincenti per un benessere duraturo nel tempo.