Si sente molto parlare di floriterapia e fiori di bach, ma di cosa si tratta ?

Dunque quando si parla di floriterapia e altri tipi di queste discipline come ad esempio la cristalloterapia, si parla di vibrazioni ed energia. L’ uomo visto nella sua globalita’ possiede un campo energetico individuale nel quale si possono formare  delle disarmonie, con l’ intervento della floriterapia si va a cercare di armonizzarle andando ad intervenire sui flussi energetici stimolando sopratutto a livello emotivo il processo di ” guarigione” di eventuali disturbi.

Nello specifico i fiori di Bach sono 38, ogniuno con caratteristiche diverse,  per poter essere d’ aiuto a ogni individuo  affrontato nella sua unicita’ globale ,volti a  lavorare sia sulla salute del corpo  e sullo stato d’ animo,  possono essere usati singolarmente o abbinati insieme a seconda delle esigenze. Un tempo si pensava che potessero essere somministrati solo per via orale , oggi invece gli usi sono diventati tanti ; li possiamo trovare in creme, oli per massaggi, come essenza nella vasca da bagno, come collirio impacco ecc…. ovviamente sara’ un naturopata o un terapista a consigliare la formulazione piu’ adatta e il modo  e tempo per farne uso.

Puo’ capitare che si senta un disagio, stiamo affrontando una situazione particolare, ci sentiamo in un determinato modo, dobbiamo affrontare cambiamenti,  ci sentiamo insicuri, incerti, un po apatici, magari siamo stati anche dal medico che non ha riscontrato nessuna malattia, perche’ effettivamente non siamo malati, semplicemente abbiamo bisogno di un aiuto, un sostegno per affrontare un momento della nostra vita diverso, o magari sempre uguale ma che affrontiamo noi diversamente perche ‘ siamo un po’ ” scarichi”, ecco che la floriterapia e i fiori di Bach ci possono aiutare, non una cura, nessun rimedio passivo , ma un aiuto a sostenerci nel migliorarci, andando a riarmonizzare il nostro stato.

I metodi per capire quale rimedio e’ piu’ indicato  variano a secondo del metodo che ha deciso di seguire il floriterapeuta. Normalmente attraverso un colloquio, si viene a conoscenza degli squilibri e delle esigenze personali e si procede con l’ indicare l’ essenza piu adatta , molti altri preferiscono usare altri metodi investigativi come il test kinesiologico o aiutarsi con apparecchi di biorisonanza .

L’ uso della Floriterapia e’ adatto a tutti, esiste anche la floriterapia usata per gli animali , molte persone ne fanno uso, se somministrati nella giusta maniera non producono alcun tipo di controindicazione, mi piace ricordare anche i piu’ conosciuti sono i fiori di Bach, ma esistono anche i fiori californiani, i fiori francesi, gli austrialiani del Bush, gli indiani, e i fiori alaskani.