Cerca

Istinto Benessere

Giuliana B. Carena

Primavera DETOX

belly-3186730_960_720

Momento indicato per fare una vera e propria pulizia, un reset ; il nostro corpo piu’ pigro in inverno puo’ accumulare piu’ scorie e possiamo far fatica adesso che iniziano ad allungarsi le giornate a sentirci cariche e vitali. Molti si buttano su integratori ed energizzanti o esagerano con caffe’ ed altri eccitanti, ma non’ e’ la mossa migliore da fare subito.

Possiamo sentirci stanchi, apatici e poco vitali semplicemente perche ‘ il nostro organismo ha bisogno di ossigenare, eliminare scorie e tossine, e prepararsi a una nuova stagione.

Come sempre la Natura ci viene in soccorso, e ricordiamoci sempre che il lavoro piu’ grande lo facciamo noi…..piccoli cambiamenti, atteggiamenti diversi ogni giorno ci possono fare sentire davvero in forma.

Ci sono persone che per rimettersi in forma creano una sorta di digiuno o misto digiuno, io non mi sento di consigliarlo, in quanto ho notato che le persone provano grandi disagi astenendosi dai pasti, meglio optare per una giornata detox con frullati o minestre , verdura fresca e tanta acqua e tisane.

Ricordiamo anche ,che dopo la fase detox il corpo migliora anche fisicamente , per esempio puo’ sparire il fastioso gonfiore alla pancia, la pelle diventa piu’bella e si vedono meno gli inestetismi e anche i chili di troppo possono subire variazioni.

Un  regime detox comprende vari fattori, tra cui quello alimentare sicuramente importante, ma ricordiamoci che va seguito per brevissimi periodi , ci sono cicli da un giorno, tre o sette. Partire per gradi e osservare come reagisce l’ organismo e’ la cosa migliore. Quindi via libera a cibi ricchi di fibre e acqua, quindi sicuramente frutta e verdura in quantita’.Eliminare per quel periodo i cibi che creano tossine quali proteine animali , i prodotti confezionati, pasta bianca pane, pizza, caffe, alcolici.

Vi sara’ capitato di leggere di preparare le minestre aggiungendo quella geltina che si forma facendo bollire i semi di lino, sono un ottimo aiuto ricchi di acidi grassi per la disintossicazione di tutto l’organismo.

Il cardo mariano e’ utilissimo per andare a depurare il fegato, cosi come l’ arancio amaro. Si possono trovare singolarmente oppure miscelati in ottimi preparati che funzionano allo scopo.

Tisane, drenati, a base di betulla, tarassaco, the bianco.

Acqua aromatizzata al limone, oltre ad essere un ottimo basificante per l’ intestino e’ un ottimo disintossicante.

Il succo di aloe sia vera che arborescens( molto piu’ carica di principi attivi).

Le semplicissime mele ricche di peptinae acqua aiutano la pulizia dell’ intestino.

Oltre all’ alimentazione , l’ attivita’ fisica e’ fondamentale per riuscire a detossificare il corpo in modo ottimale, non occorre fare sport agonistico e altro troppo stancante, una camminata , streching, yoga,pilates sono un ottima alternativa che si puo’ fare anche senza frequentare una palestra.

Ricordo che sono sempre a disposizione per informazioni e che nella sezione shop vi e’ la parte legata al controllo peso e benessere quotidiano dove si possono trovare prodotti gia pronti per il programma detox.

 

Integratori, potenti aiutanti del benessere

medical-1572978_960_720

Si sente sempre piu’ spesso parlare di integrazione; integrare vitamine, aminoacidi, antiossidanti , probiotici, sali minerali. Si puo’   acquistare prodotti di tutti i tipi che servono a ben poco, perche’ tutto sommato cosa sappiamo sull’ integrazione….molte notizie le apprendiamo dai giornali, dal passaparola, oppure acquistiamo un prodotto al supermercato perche’ ci lasciamo tentare da quello che leggiamo sulla confezione, magari siamo convinti che tutto cio’ ci migliori la nostra condizione, ma dobbiamo imparare a comprendere di  cosa ha davvero bisogno il nostro corpo, perche ‘ gli puo’ servire , e soprattutto imparare a leggere le composizioni degli ingredienti. Ma come mai in un epoca dove non manca nulla sulle tavole , dove vi e’ una varieta’ di prodotti , capita che siamo carenti di qualcosa? Come maiun tempo attraverso l’ alimentazione e la vita all’ aria aperta non avevano carenze? Perche’ molti bimbi risultano carenti di vitamine, sono spesso stanchi e nervosi?

Bisogna analizzare un po’ tutto l’ insieme delle situazioni. Ogniuno di noi si occupa di se stesso in modo del tutto personale, spesso trascuriamo l’ alimentazione, oppure non facciamo attivita’ fisica in modo salutare, siamo troppo stressati, sempre di corsa , e nel carrello della spesa capita che finiscono cibo industriale, o ancora peggio non abbiamo proprio tempo di cucinare, preparare , ed ecco che un pasto veloce in un fastfood risolve tutto. Queste abitudini purtroppo hanno conseguenze, e anche chi si impegna per mangiar sano, si trova spesse volte ad acquistare cibo povero di qualita’ nutritive, spesso gli alimenti arrivano da lontano, non sono freschissimi, sono stati manipolati, la lavorazione stessa e la cottura a volte li priva di nutrienti, ed ecco che nell’ organismo pian piano ci sono delle carenze. In aiuto arrivano gli integratori.

Integrazione per tutto, specifica per fascia di eta’, per situazioni, e carenze specifiche che vengono indagate tramite esami specifici.

Esistono prodotti per il benessere quotidiano, come supplementi vitaminici, energizzanti, prodotti che vanno a ripopolare il microbiota, prodotti per la protezione ossea, specifici per l’ invecchiamento contenenti vitamine e antiossidanti, depurativi, detossicanti, integratori che aiutano le persone a perdere peso e controllarlo, integrazione particolare per periodi femminili quale gravidanza e menopausa,  quindi non piu’ solo integrazione per gli sportivi come avveniva tempo fa , ma integrazione per tutti.

Gli integratori possono aiutare e sostenere in molti casi, ma spesso il fai da te  non produce effetti positivi; il potere dell’ integrazione associato ad una vita sana puo’ avere effetti incredibili, e aiutarti a sostenerti in quei momenti dove hai bisogno di  una spinta.

In alcuni momenti della vita, e nei cambi di stagione, dopo una malattia, e in altri casi, puo’ essere davvero utile prendere in considerazione l’ assunzione di un integratore specifico, facendosi consigliare e seguendo le indicazioni del prodotto stesso.

 

Colazione: il segreto di star bene

Cominciamo a parlare di uno dei pasti piu’ importanti della giornata….la colazione.

Si , infatti di un pasto stiamo parlando e non di una tazzina di caffe’ bevuta in fretta e furia, ma di un momento nutrizionale importante per il nostro organismo.

Molti di noi fanno colazioni ricche di zuccheri, di prodotti confezionati, specie tra i bambini e i ragazzi tutto questo e’ molto evidente, ma proprio dalla colazione con piccoli cambiamenti possiamo migliorare a vivere meglio e insegnare ai nostri figli che ugualmente la colazione puo’ essere sfiziosa e veloce anche se si rinuncia a merendine e prodotti confezionati carichi di zuccheri e grassi.

Consumare una colazione a base di capuccino e brioches ( per esempio) puo’ renderci felici al momento, ma l’ innalzamento della glicemia fa in modo che il pancreas debba lavorare piu’ del dovuto per produrre insulina per abbassare la stessa con la conseguenza che dopo poco avremo nuovamente fame, saremo stanchi e nervosi, situazioni spesso evidenziate da bambini e studenti, dunque vi sembra la soluzione ottimale?

La colazione salutare come si intende scientificamente deve contenere sia zuccheri , carboidrati proteine , grassi vitamine sali ecc, insomma un pasto completo, ma leggero,per permettere al nostro organismo di compiere tutte le sue funzioni in modo ottimale, in modo che sia a livello fisico e mentale possiamo sentirci carichi e positivi, pronti per iniziare la giornata alla grande!

Quindi abbandoniamo tutte le farine bianche , zucchero bianco , prodotti confezionati , e inseriamo nella nostra routine prodotti di qualita’, come farine integrali, alternative al frumento, come ad esempio grano saraceno, farro, kamut mais, riso, ricordiamoci che in commercio imparando a leggere le etichette possiamo comprare ottimi prodotti, poco lavorati, semplici; le alternative allo zucchero sono molteplici, lo succhero di canna grezzo( imparate a riconoscerlo), il miele bio, lo stevia, lo sciroppo d acero, il malto di riso, ricordate inoltre che se bevete una tazza di latte vaccino al suo interno contiene gia’ zuccchero…..impariamo a riscoprire il vero sapore degli alimenti, alle volte non servirebbe aggiungere nulla…..una fetta di pane , un frutto, marmellata, frutta secca, uno yogurt al posto della tazza di latte con cereali, alternare una colazione dolce, con una salata, imparare ad alternare sempre, scoprire nuovi abbinamenti, e ricordatevi di bere appena svegli, e non una tazza di caffe’, quella bevetela dopo aver assunto un bel bicchiere d’ acqua, importantissima per andare a idratare tutto l’ organismo, rimasto a secco per tutta la notte.  Ricordatevi che tutto quello che mangiate o bevete o tutto quello che non mangiate o bevete produce delle reazioni nel vostro organismo, sia a livello metabolico, fisico, ma anche mentale ed emozionale, ogniuno di noi ha gusti ed esigenze diverse, solo voi potrete scoprire cosa vi fa stare meglio……iniziate a prendervi cura di voi partendo da una sana colozione.

Hummus di ceci, ottimo per Vegani, delizioso per tutti!!

Questa salsa a base vegetale puo’ essere un’ ottima fonte di proteine per chi segue un regime vegano, basti pensare che 100 gr di ceci cotti possono contenere fino a 7gr. di proteine; inoltre attraverso l’ assunzione di semi di sesamo e lino aggiungeremo al nostro organismo una buona risorsa come omega 6 e omega 3 dalle proprieta’ antifiammatorie.

Questa ricetta non richiede alcuna preparazione particolare a parte la cottura dei ceci, ( si possono trovare gia cotti in commercio, ma attenzione all’ etichetta, che non contengano zucchero) e l’ esecuzione risulta molto semplice e veloce , basta tritare tutti gli ingredienti contemporaneamente in un mixer fino ad ottenere questa crema che si accompagna a molte pietanze; puo’ far diventare meno monotono un pinzimonio, arricchire un aperitivo con triangolini di mais, per rendere piu’ sfizioso un sandwuich, per accompagnare ogni tipo di verdura cotta, sul pane, nella piadina da farcire, per chi non e’ vegano puo’ accompagnare formaggi o carni a seconda dei propri gusti. ( io personalmente la adoro nella piadina di farro con pomodoro , tofu e olive…una delizia)

La ricetta qui presentata e’ quella originale, semplice, si puo’ anche aromatizzare con le erbe….insomma una salsa versatile che puo’ accompagnare ogni piatto.

Ecco cosa serve:

  • 400 gr ceci cotti
  •  gr succo di limone
  •  cucchiaio di olio di oliva extravergine
  •  pizzico di cumino
  •  pizzico di paprica
  •  gr di tahina ( salsa a base di sesamo che si trova da tempo anche nei supermercati)
  • 1 spicchio di aglio
  • un pizzico di sale( io non lo metto , mi piace di piu)
  • 2 cucchiai di acqua

Nel caso fosse troppo corposa si puo’ aggiungere ancora un cucchiaio di acqua, meglio non aggiungere altro olio.

Buon appetito!

Rimedi naturali contro lo stress

Lo stress per molti di noi e’ diventato un compagno della vita quotidiana, colpisce tutti nessuno escluso, adulti, bimbi anziani e animali. In situazione di stress l’ organismo puo’ produrre piu’ energia , utile in una situazione di pericolo, ma quando questa energia viene scaturita per una causa emozionale diventa dannoso e si puo’ subire l’ effetto contrario, estrema stanchezza , sensazione di soffocamento e apatia. Le situazioni che causano stress sono molteplici; un eccessiva responsabilita’, un lavoro poco gratificante, problemi economici, difficolta’ a gestire la famiglia, preoccupazione per famigliari, cambiamenti come separazioni o nuove prospettive, difficolta’ ad accettare le proprie condizzioni, e molto altro. Ogni persona reagisce allo stress in modo diverso, perche’ ogni individuo e’ particolare con una sua percezione e una sua resistenza; quello che per qualcuno puo’ essere motivo di forte pressione ad altri non stimola nessuna reazione, ed e’ per questo infatti che non esistono protocolli uguali per tutti; spesso su riviste si leggono consigli uguali per tutti, generali,  ma secondo il mio pensiero naturopatico, questa soluzione puo’ funzionare solo in parte.

A lungo andare situazioni di stress trascurate possono degenerare in vere e proprie malattie, purtroppo siamo abituati a sopportare, andare avanti malgrado tutto, pensiamo che le cose si sitemano da sole, e lo stress si accumula, diventato quasi un’ abitudine fa parte del nostro quotidiano e cerchiamo di tollerarlo…..ma cosi’ non va assolutamente bene, se ci sentiamo stressati, dobbiamo capire che e’ una condizione assolutamente nociva per il nostro organismo e compromette la situazione di benessere…..come intervenire allora?

Innanzi tutto fermarsi un attimo, rendersi consapevoli che c’ e’ qualcosa che ci preoccupa, che ci crea disagio, affrontiamolo, cioe’ cerchiamo di capire cosa ci procura stress e reagiamo, far finta di niente non procura benessere, molte volte il problema puo’ essere eliminato, a volte invece non e’ possibile , allora possiamo imparare ad accettarlo e trovare il lato positivo della situazione, c’e ‘ sempre una soluzione migliore.

Per alleviare lo stress, per imparare a controllarlo abbiamo molteplici strumenti naturali che possiamo usare .

Una pratica molto semplice, ma che spesso  si dimostra non esserlo  e’ imparare a respirare…sembra strano, ma quando siamo stressati la nostra respirazione e’ corta, toracica, invece bisognerebbe reimparare la respirazione diaframmatica, completa , che ci ossigena e rilassa. Grandi benefici arrivano con la respirazione soprattutto nei momenti dove sembra siamo arrivati al massimo della sopportazione. La respirazione corretta applicata anche prima di andare a dormire aiuta nel riposo notturno facendo svegliare riposati e pronti per affrontare la giornata.

Ottimi alleati per combattere lo stress sono :qualche seduta di massaggio, magari con olii essenziali idonei o fitoestratti, che vanno a distendere anche la muscolatura spesso irrigidita dalla condizione stressante; sedute di riflessologia plantare, aromaterapia, sostenersi attraverso i floriterapia, la meditazione guidata, ascoltare della musica tranquilla, un po’ di attivita fisica non agonistica, come una semplice camminata qualche lezione di yoga, impare ad alimentarsi in modo corretto, cercare di eliminare le cattive abitudini, sorseggiare tisane e infusi con erbe rilassanti, consumare  pasti ( leggeri) senza fretta in tranquillita’,imparare a delegare e a dire di no, semplificarsi la vita e vedere il bello nella vita quotidiana.

 

Attacchi di fame….spuntini… frutta secca

Capita molto spesso che ci troviamo a sgranocchiare qualche snack per niente salutare perche’ colti da un attacco di fame improvvisa…..generalmente puo’ succedere a meta’ mattina perche’ la nostra colazione non e’ stata sufficiente o nel pomeriggio, perche’ per lo stesso motivo abbiamo consumato un pasto di corsa o solo semplicemente perche’ in base alle nostre attivita’ il nostro organismo non riesce a “lavorare” senza un’apporto di calorie sufficienti, ricordiamoci che per restare in salute il nostro corpo ha bisogno di produrre energie e questo riesce a farlo se introduciamo all’ interno i giusti apporti nutritivi. Problema diverso invece quando si tratta di fame nervosa, non e’ quindi una reale necessita’ dell’ organismo per produrre energia, ma un meccanismo di ricerca per andare a placare ansia , stress, ma anche noia, insoddisfazione. Questa fame nervosa ci porta a mangiare ogni sorta di cosa….difficilmente andremo a sgranocchiare una carota o del sedano, ma introduciamo calorie ” non salutari”, ecco che la merendina viene consumata velocemente, la barretta di cioccolato, patatine e altro.

Esistono dei trucchetti che si puo’ mettere in atto quando questo avviene, intanto bisognerebbe fare un ‘ analisi di cio’ che si mangia, come e in che modo, dopo di che cercare di intervenire provando a scegliere snack che saziano ma non ci fanno male, come per esempio la frutta secca. Prendo in considerazione questa perche’ la trovo oltre che molto salutare , ricca di omega 3 (che servono molto in quando la nostra alimentazione e’ quasi totalmente priva e servono per compensare ed equilibrare l’ eccedenza di omega 6 che si assumono giornalmente) , sali minerali, fibre, polifenoli ( antiossidanti ecc.

Li chiamerei dei veri e propri ” spezza fame” in grado di placare lo stimolo e inoltre fare molto bene. Ovviamente non si deve eccedere , esempio un paio di noci, generalmente una decina di mandorle, una manciata di arachidi. Ricordo inoltre che per esempio la mandorla, e’  un ottimo sostitutivo per chi e’ intollerante ai latticini o lattosio, in quanto ricche di calcio.. in generale la frutta secca e’ utile anche per gli sportivi , in quanto ricca di sali minerali. Quando si segue un piano alimentare per perdere peso, spesso si ha bisogno di questi ” spezza fame” proprio per non arrivare al pasto successivo troppo affamati e rischiare di mangiare molto di piu’ di quanto necessario all’ organismo.

Normalmente le dosi consigliate giornaliere sono di 15-35 gr .

Quindi uno yogurt, o un frutto con un po di frutta secca sono un ottima merenda anche per i ragazzi, bambini e per tutti.

Massaggi e discipline bio-naturali

 

Che cosa si intende quando parliamo di discipline bio-naturali? Si tratta di  tutte quelle pratiche, discipline  e tecniche che vanno a produrre dei benefici sul piano del benessere globale della persona. Queste discipline non si occupano di diagnosticare alterazioni organiche, o di guarire un disturbo funzionale o una patologia ( di competenza assolutamente medica), ma semplicemente quella di mantenere, recuperare e promuovere lo stato  di benessere inteso come condizione di salute e non di malattia.

In questo insieme si ritrovano i massaggi ai fini non terapeutici o estetici, tra cui i trattamenti di cranio sacrale, riflessologia plantare e della mano, lo schiatsu, i trattamenti non terapeutici, l’ alimentazione naturale, qi-gong, le pratiche di meditazione, le pratiche di rilassamento , la musicoterapia e aromaterapia, la Naturopatia, tuina, lo yoga il massaggio orientale, le discipline ayurvediche , la danza creativa, reiki, la floriterapia e altro ancora.

Quando una persona si trova in una situazione di cambiamento,  di malessere( non patologico) di disagio emotivo (non patologico) quando sente la necessita’ di prendersi cura di se’ attraverso metodologie naturali dolci e assolutamente non invasive, quando si sente  voglia di migliorare o semplicemente capire come mantenere la propria condizione, per sentirsi piu’ sereni, caricati, energici, felici, ecco che spesso queste bio- discipline o discipline olistiche ci vengono incontro. La condizione di felicita’ e’ uno stato biochimico, che si stimola attraverso il flusso corretto di endorfine all’ interno del nostro corpo; ogni volta che proviamo piacere si producono endorfine e la sensazione di felicita’ che proviamo dura per un po di tempo. Secondo molte persone , una delle tecniche piu’ efficaci e immediate per provare piacere attraverso queste discipline e’ il massagio, infatti durante il massaggio olistico, leggero,  piacevole e rilassante, la produzione di endorfine aumenta e ci crea una sensazione di benessere profondo, si  allentano le tensioni, ci sentiamo piu’ positivi, scaricati dal peso dello stress e pensieri negativi..( certamente tutto dipende anche dalla bravura dell’ operatore, dall’ ambiente in cui si riceve il massaggio , e dal rapporto empatico e di fiducia che si crea tra gli stessi). Imparare ad alimentarsi correttamente, seguendo un alimentazione piu’ naturale possibile, imparare a rilassarsi, a respirare, fare attivita’ fisica, non tralasciare nulla del nostro corpo, non trascurare nemmeno il lato emotivo( importantissimo ai fini del benessere globale) non ragionare sempre come macchine che vanno avanti e affrontano tutto senza fermarsi mai…..il nostro corpo ha bisogno di pause, la nostra testa,  il nostro pensiero,  la qualita’ del riposo e’ importante, non siamo divisi in settori, ma siamo un insieme di elementi che hanno bisogno di essere tutti in equilibrio per sentirci bene….e’ importante prendersi cura di se’, completamente, e le discipline e i trattamenti bio-naturali o olistici sono un validissimo aiuto per il nostro benessere e la felicita’.

Fiori di Bach, un sostegno naturale

Si sente molto parlare di floriterapia e fiori di bach, ma di cosa si tratta ?

Dunque quando si parla di floriterapia e altri tipi di queste discipline come ad esempio la cristalloterapia, si parla di vibrazioni ed energia. L’ uomo visto nella sua globalita’ possiede un campo energetico individuale nel quale si possono formare  delle disarmonie, con l’ intervento della floriterapia si va a cercare di armonizzarle andando ad intervenire sui flussi energetici stimolando sopratutto a livello emotivo il processo di ” guarigione” di eventuali disturbi.

Nello specifico i fiori di Bach sono 38, ogniuno con caratteristiche diverse,  per poter essere d’ aiuto a ogni individuo  affrontato nella sua unicita’ globale ,volti a  lavorare sia sulla salute del corpo  e sullo stato d’ animo,  possono essere usati singolarmente o abbinati insieme a seconda delle esigenze. Un tempo si pensava che potessero essere somministrati solo per via orale , oggi invece gli usi sono diventati tanti ; li possiamo trovare in creme, oli per massaggi, come essenza nella vasca da bagno, come collirio impacco ecc…. ovviamente sara’ un naturopata o un terapista a consigliare la formulazione piu’ adatta e il modo  e tempo per farne uso.

Puo’ capitare che si senta un disagio, stiamo affrontando una situazione particolare, ci sentiamo in un determinato modo, dobbiamo affrontare cambiamenti,  ci sentiamo insicuri, incerti, un po apatici, magari siamo stati anche dal medico che non ha riscontrato nessuna malattia, perche’ effettivamente non siamo malati, semplicemente abbiamo bisogno di un aiuto, un sostegno per affrontare un momento della nostra vita diverso, o magari sempre uguale ma che affrontiamo noi diversamente perche ‘ siamo un po’ ” scarichi”, ecco che la floriterapia e i fiori di Bach ci possono aiutare, non una cura, nessun rimedio passivo , ma un aiuto a sostenerci nel migliorarci, andando a riarmonizzare il nostro stato.

I metodi per capire quale rimedio e’ piu’ indicato  variano a secondo del metodo che ha deciso di seguire il floriterapeuta. Normalmente attraverso un colloquio, si viene a conoscenza degli squilibri e delle esigenze personali e si procede con l’ indicare l’ essenza piu adatta , molti altri preferiscono usare altri metodi investigativi come il test kinesiologico o aiutarsi con apparecchi di biorisonanza .

L’ uso della Floriterapia e’ adatto a tutti, esiste anche la floriterapia usata per gli animali , molte persone ne fanno uso, se somministrati nella giusta maniera non producono alcun tipo di controindicazione, mi piace ricordare anche i piu’ conosciuti sono i fiori di Bach, ma esistono anche i fiori californiani, i fiori francesi, gli austrialiani del Bush, gli indiani, e i fiori alaskani.

 

 

S.O.S pidocchi….rimedi naturali

baby-2953802_960_720

E come ogni anno, torniamo a parlare di pidocchi……si , perche ‘ purtroppo questo problema viene affrontato in modo corretto solo in parte, e cosi facendo l ‘ infestazione di questo fastidioso parassita continua ad essere presente per mesi in comunita’ quali asili , scuole , ecc. Molti genitori pensano che una volta fatto il trattamento il loro bimbo e’ immune da un attacco successivo, ma questo e’ vero solo in parte, in quanto il prodotto chimico utilizzato( ce ne sono svariati in commercio) rimane attivo per un certo periodo nel cuoio capelluto dopodiche una volta svanita l’ efficacia il proprio bimbo puo’ nuovamente presentare uova e pidocchi specie se si continuano a frequentare luoghi dove il problema non e’ stato eliminato. Genitori particolarmente attenti si accorgono immediamente della presenza, in quanto il bimbo lamenta prurito e intervengono per debellare gli ospiti indesiderati, altri invece prendono sottogamba il problema, non rendendosi conto che il pidocchio continua a vivere, a riprodursi e infestare teste e ambienti. Normalmente si ricorre a prodotti in vendita gia’ confezionati pronti per essere usati, hanno un costo abbastanza impegnativo e se una persona deve farne ricorso svariate volta comincia ad essere troppo dispendioso, senza contare che la composizione puo’ essere chimica e quindi non consigliabile da usare con frequenza……ma allora come fare a proteggerci da questi minuscoli  e sgradevoli esserini ( per altro solo a parlarne gia’ mi prude la testa) magari con qualche vecchio rimedio della nonna o prodotto naturale?

I pidocchi si possono sconfiggere anche con un semplice ingrediente cioe’ l’ aceto.

Come si procede? bisogna procurarsi dell’ aceto e un pettinino con denti fitti……..di fa uno sciacquo su tutta la testa con l’ aceto diluito in acqua tiepida e si passa il pettine lentamente dalla radice alle punte. L’ aceto andra ‘ a scollare anche la sostanza vischiosa che attecchisce insieme alla uova in modo da debellarle completamente . Ricordo inoltre che il pidocchio si attacca indipendentemente anche sul capello pulito, corto, legato ecc….unico modo per proteggersi e’ usare un qualcosa che possa fare da repellente, per questo consiglio l’ uso di olio essenziale come lavanda, tea tree, eucalipto , che avendo una profumazione forte e’ molto sgradita al parassita che nel caso migrera’ altrove…ricordando che alcuni olii essenziali possono essere irritanti consiglio di fare una prova passando un cotoncino con due gocce dietro l’ orecchio del bimbo e verificare che non si manifestino eccessivo rossore o bruciore, in caso negativo si puo passare il cotone nel contorno dell’ attaccatura dei capelli e sui capelli. Questo servira’ come protezione da un eventuale attacco, in modo naturale e profumato.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: